Il copywriter cosa fa?

copywriter cosa fa?

Il copywriter cosa fa? In questo articolo ti spiegherò in maniera chiara e più semplice possibile in cosa consista oggi questo mestiere.

Cosa significa copywriter?

Come molte parole inglesi, copywriter è una parola composta: nasce dall’unione di copy, la parte testuale di un annuncio pubblicitario, e writer, che significa appunto “scrittore” (nel senso di persona che scrive, non di romanziere).

Il significato della parola copywriter è dunque questo: indica la persona che scrive il copy.

Il copywriter cosa fa?

Ed eccoci al nodo della questione. La domanda può sembrare innocente ma, come tutte le domande innocenti, è capace di scatenare dispute furibonde. Il punto è che su cosa faccia o non faccia un copywriter ci sono diverse scuole di pensiero.

Le origini

Il copywriter nasce come scrittore per la pubblicità e insieme all’art director (il suo omologo per il visual) forma la coppia creativa.

In un’agenzia pubblicitaria, art director e copywriter sono complementari, il loro ruolo è quello di tirare fuori idee creative a partire dal brief del cliente e concretizzarle in un messaggio pubblicitario.

Il copywriter è quindi, secondo una definizione più tradizionale, il professionista che si occupa di trovare le parole giuste per un messaggio pubblicitario.

Gli ortodossi ritengono che sia esclusivamente questo. Loro malgrado però, il termine ha acquisito un significato ben più ampio, di fatto diventando una macrocategoria.

Leggi anche: Chi vuol essere copywriter (Medium)

Cosa fa oggi

La rivoluzione digitale ha rimescolato le carte in tavola, ma le parole svolgono ancora un ruolo centrale nella comunicazione. Il termine copywriter ha quindi cominciato ad essere utilizzato in modo estensivo per definire chi, a vario titolo, si occupa di produrre la parte testuale di un messaggio con fini commerciali.

Se si considera che questa “parte testuale” è spesso alla base anche della struttura di contenuti audio o video, ecco che il campo d’azione del copy si allarga a dismisura.

Così, ad esempio, intorno allo stendardo di copywriter si radunano anche coloro che scrivono contenuti a vario titolo destinati al web – come articoli per magazine online o blog, testi per newsletter e sales letter, siti web ecc. – cioè i content writer.

Considerata l’importanza che ha acquisito l’ottimizzazione dei testi per i motori di ricerca, nella strategia di comunicazione di un brand, non stupisce che una delle figure più ricercate sia proprio quella del SEO copywriter.

Copywriter e content writer

I confini tra copy-writing e content-writing erano abbastanza netti fino a poco tempo fa.

Al copy spettava la comunicazione ad effetto, che portasse il destinatario a compiere un’azione, mentre il content writer aveva il compito di rendere il brand familiare al pubblico attraverso un lavoro continuo di informazione e creazione di contenuti interessanti.

Scopo persuasivo il primo, scopo informativo il secondo.

La comunicazione digitale, che prevede un’interazione in tempo reale e la possibilità per chi fruisce dell’informazione di interagire e comunicare a sua volta, ha fatto sì che i due obiettivi si sovrapponessero, confondendo di fatto i ruoli.

Leggi anche: l’ecatombe dei contenuti

Il copywriter in pratica

Le parole sono importanti, e capisco quelli che desiderano proteggere il significato originario. Tuttavia, le parole sono anche una cosa viva, in quanto manifestazione di una cultura che è anch’essa vivente e mutevole, e non mi scandalizza che per coprire un concetto nuovo si tiri un poco di più una parola vecchia.

Ecco quindi una definizione che credo possa mettere d’accordo tutti:

Il copywriter è lo specialista delle parole: il suo compito è trovare quelle giuste per portare il destinatario della comunicazione a compiere l’azione desiderata dal committente.

Oggi è chiamato in causa ovunque ci sia qualcosa da scrivere per fini commerciali, sia online che offline: che si tratti di trovare il nome per un nuovo prodotto o scrivere il testo dei pulsanti di un sito web.

Il copywriter è il profeta incaricato di diffondere il verbo del brand.

P.S. Se vuoi sapere come si diventa copywriter, ho scritto un articolo apposta: Copywriter si diventa – Come fare

Ferdinando de Blasio di Palizzi - Copywriter
ferdinandodeblasio
Specialista in comunicazione, copywriter, docente e divulgatore, ho una laurea in Giurisprudenza ma non so come si usa.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere!

Clicca qui oppure lasciami un commento qui sotto :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *